RSS.com ha convertito tutti i media file M4A contenuti all'interno di tutti gli show in formato Mp3 in quanto il formato mp3 è diventato un formato standard nel mercato del podcasting che permettono di abilitare nuovi servizi come ad esempio il Dynamic Ads Insertion. 

Il formato Mp3 inoltre è diventato un requisito obbligatorio per le principali directory di podcast come per esempio Spotify. Recentemente il formato Mp3 è diventato un requisito obbligatorio da parte di Spotify per poter essere compatibili con le loro linee guida. 


Il formato M4a non è pienamente supportato e anche le compagnie di hosting che permettono l'upload di formati differenti come m4a, successivamente convertono in background il file audio in Mp3 prima di distribuirlo alle principali directory di podcast. 


Questi cambiamenti all'interno della piattaforma RSS.com permetteranno gradualmente di sbloccare ed aggiungere nuove funzionalità in futuro, per esempio la possibilità di poter aggiungere una immagini dei capitoli dentro il dashboard ed automaticamente aggiungerli dentro i propri file audio oppure aggiungere automaticamente filtri che permettono di migliorare la qualità dei propri file audio.